Vene varicose. Tutto quello che devi sapere

Vene varicose nelle gambe - problema numero 1 per una persona moderna. La malattia nasconde non solo difetti estetici, ma anche complicazioni formidabili che, in assenza di una terapia efficace, possono essere irreversibili.

Le vene varicose degli arti inferiori hanno sintomi e trattamenti specifici che ogni persona deve conoscere. Il trattamento può essere effettuato a casa o in ospedale e la terapia può essere conservativa o operativa, a seconda del grado di danno vascolare.

La cosa principale in questa patologia è diagnosticare le vene varicose nelle prime fasi. Ciò garantisce la sicurezza del paziente e consente di adattare il trattamento se necessario.

Cause della malattia

Le vene varicose si verificano quando c'è un'insufficienza dell'apparato valvolare vascolare. A differenza delle arterie, le vene non hanno muscoli e la capacità di contrarsi. Se c'è un difetto congenito o acquisito nelle valvole delle vene, il sangue ristagna in esse e si verifica un flusso sanguigno inverso. Ciò provoca un aumento della pressione nei vasi degli arti, che porta alla loro espansione.

Motivi che portano alle vene varicose:

  1. Prolungata posizione statica del corpo,che porta al ristagno di sangue nelle vene degli arti inferiori;
  2. Eredità.C'è un'anomalia congenita delle valvole delle vene, che può verificarsi sia nelle donne che negli uomini. Questa patologia di natura ereditaria si manifesta in giovane età e può manifestarsi anche nei bambini;
  3. Disturbi ormonali e malattie endocrinologiche.Disturbi ormonaliI picchi ormonali adolescenziali, l'inizio delle mestruazioni, la gravidanza, il parto, l'allattamento, la menopausa - tutte queste fluttuazioni nel background ormonale in presenza di fattori predisponenti alle vene varicose possono portare allo sviluppo della malattia. La patologia colpisce le donne più volte più spesso degli uomini.

Ci sono fattori che possono portare allo sviluppo di vene varicose:

  • genere - le donne sono inclini alle vene varicose più spesso degli uomini;
  • fisico - le vene varicose degli arti inferiori sono più comuni nelle persone in sovrappeso;
  • razza: la malattia colpisce spesso la razza dalla pelle chiara;
  • focolai cronici di infiammazione nel corpo e nella piccola pelvi, che portano all'infiammazione dei vasi sanguigni e all'interruzione del loro lavoro;
  • attività fisica, lavoro statico, che porta al ristagno di sangue nelle vene;
  • malattie del sistema nervoso. Lo sviluppo delle vene varicose degli arti inferiori è dovuto al fatto che nella patologia del sistema nervoso c'è una violazione dell'innervazione e un cambiamento nel tono vascolare.

Sintomi delle vene varicose degli arti inferiori

Le vene varicose degli arti inferiori hanno sintomi diversi. A seconda della gravità della malattia, CEAP (Clinical Etiology Anatomy Pathology), o la comunità scientifica internazionale, classifica le vene varicose in 6 gradi.

0 stadio.

Questa fase dello sviluppo della malattia è caratterizzata dalla presenza di:

  • sensazione di pesantezza agli arti inferiori;
  • gonfiore delle gambe;
  • sensazioni dolorose alle gambe;
  • convulsioni, il cui verificarsi è tipico della notte.

Tutti i sintomi allo stadio 0 non vengono visualizzati: le vene sembrano normali e i metodi di esame non rivelano vene varicose.

Fase 1.

L'aspetto viene aggiunto ai sintomi caratteristici:

  • vene dei ragni;
  • rete vascolare sugli arti.
Sintomi-malattia-varicosa

Fase 2.

In allegato ai sintomi descritti:

  • espansione visibile delle vene superficiali sugli arti inferiori;
  • vene varicose.

In questa fase, in assenza di un trattamento adeguato, possono formarsi coaguli di sangue.

4 - 3 fasi.Gonfiore regolare delle gambe si unisce.

5 - 4 ° stadio.

Appare un disturbo del trofismo tissutale, che è accompagnato da:

  • atrofia della pelle;
  • macerazione sulla buccia;
  • l'aspetto delle zone pigmentate sulla pelle delle gambe.

6-5 fasi.Storia di ulcera trofica guarita.

7 - 6 fasi.È caratterizzato dalla presenza di un'ulcera trofica non cicatrizzante.

Diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori

Diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori La diagnosi delle vene varicose delle gambe può essere effettuata:

  • eseguire test funzionali;
  • Metodi di ricerca ultrasonica con dopplerografia: scansione duplex o triplex a colori;
  • flebografia a contrasto con introduzione di un mezzo di contrasto nelle vene seguita da immagini a raggi X.

Il gold standard per la diagnosi delle vene varicose è attualmente l'ecografia Doppler. Questo metodo di ricerca consente di identificare lo sviluppo della malattia nelle prime fasi, nonché di monitorare l'efficacia della terapia. L'ecografia non ha controindicazioni ed è consentita anche durante la gravidanza.

Vene varicose nelle gambe: trattamento a casa e in ospedale

La terapia per le vene varicose degli arti inferiori può essere:

  • conservatore;
  • operativo.
trattamento ospedaliero

Vene varicose nelle gambe, il trattamento a casa consente nei casi in cui la malattia è suscettibile di terapia conservativa.

In caso di complicazioni, disturbi trofici o altri sintomi pericolosi, si raccomanda il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori stazionario. Inoltre, devi essere in ospedale al momento dell'operazione e del periodo di riabilitazione.

Il trattamento conservativo non elimina la causa delle vene varicose. È usato come:

  • un metodo di trattamento completo;
  • in preparazione per un intervento chirurgico;
  • nel periodo postoperatorio come profilassi;
  • in caso di controindicazioni al trattamento chirurgico.

Il trattamento conservativo è finalizzato a:

  • prevenzione delle recidive della malattia;
  • eliminazione dei sintomi delle vene varicose.

Tra i metodi conservativi di trattamento delle vene varicose si distinguono:

  • terapia compressiva;
  • terapia farmacologica;
  • metodi di trattamento tradizionali.

La biancheria intima a compressione è in grado di ottenere i seguenti risultati grazie alla pressione applicata sugli arti inferiori:

  • per ridurre la congestione degli arti inferiori;
  • per aumentare il drenaggio linfatico;
  • migliora le prestazioni delle vene profonde.

La maglieria a compressione è selezionata dal medico curante e distribuita rigorosamente secondo le prescrizioni. L'eccezione è la biancheria per la prevenzione delle vene varicose. A seconda del grado di pressione esercitato sugli arti inferiori e della gravità delle vene varicose, il flebologo seleziona la maglia necessaria. L'uso della biancheria dipende dal livello di danno vascolare.

Biancheria intima a compressione usata:

  • bende elastiche;
  • gambaletti;
  • calze;
  • collant.

Dei farmaci, i farmaci che hanno i seguenti effetti sono i più efficaci:

  • aumenta il tono della parete vascolare;
  • riduce la permeabilità della rete capillare e migliora il drenaggio linfatico;
  • normalizza le proprietà reologiche del sangue;
  • alleviare l'infiammazione nei vasi colpiti;
  • ha il massimo effetto al dosaggio più basso;
  • non ha reazioni avverse.

Dai farmaci per alleviare i sintomi delle vene varicose degli arti inferiori e per il trattamento, compresse e preparati topici vengono utilizzati sotto forma di unguenti o gel.

I principali farmaci utilizzati nel trattamento delle vene varicose sono:

  • farmaci flebotonici;
  • farmaci venotonici;
  • anticoagulanti;
  • FANS;
  • antiaggreganti;
  • terapia fibrinolitica;
  • terapia antiossidante.

Dai metodi di trattamento tradizionali, vengono utilizzati farmaci basati su:

  • estratto di ippocastano;
  • estratto di foglie di vite.

Chirurgia per le vene varicose

Se indicato, viene eseguita l'operazione delle vene varicose degli arti inferiori. Il trattamento chirurgico è radicale, in grado di eliminare non solo i sintomi della malattia, ma anche la causa del suo verificarsi.

Gli interventi chirurgici includono:

  • scleroterapia;
  • flebectomia;
  • terapia laser;
  • obliterazione delle radiofrequenze.
Trattamento operativo

La scleroterapia è l'introduzione di speciali sclerosanti nelle vene colpite degli arti inferiori, che ostruiscono i vasi e impediscono al sangue venoso di spostarsi lungo di essi.

La flebectomia si riferisce a un'operazione chirurgica radicale delle vene varicose, che viene eseguita in anestesia ed è accompagnata dalla rimozione delle vene colpite attraverso incisioni negli arti inferiori.

La terapia laser delle vene varicose è una cauterizzazione e adesione dei vasi colpiti mediante un dispositivo laser. Il trattamento non richiede anestesia e procedure chirurgiche.

L'obliterazione a radiofrequenza consente di eliminare il reflusso nelle vene safene utilizzando un dispositivo a radiofrequenza. La procedura viene eseguita in anestesia locale senza intervento chirurgico sotto controllo ecografico.

Massaggio agli arti inferiori

Il massaggio per le vene varicose alle gambe è un metodo di trattamento preventivo. Viene utilizzato nelle fasi iniziali per eliminare i sintomi e nel periodo postoperatorio.

L'applicazione del massaggio è possibile con:

  • assenza di disturbi trofici agli arti inferiori;
  • assenza di ulcere trofiche;
  • presenza di lesioni lievi.

Il massaggio consente di scaricare il microcircolo e migliorare il drenaggio linfatico. Il massaggio parte dai glutei, scende a cosce, gambe e piedi. Applicare accarezzando con la cattura delle aree interessate, oltre a scuotere leggermente, pizzicare. Durante il massaggio, il paziente è in posizione supina con le gambe piegate e sollevate.

Massaggio per le vene varicose

Puoi leggere tutti i benefici del massaggio e come farlo e guardare il video su questa pagina.

Tra le controindicazioni al massaggio ci sono:

  • malattie concomitanti scompensate;
  • malattie cardiovascolari;
  • ipertensione arteriosa di grado 3;
  • disturbi trofici degli arti inferiori;
  • tromboflebite.

Prima di iniziare un massaggio o di usare farmaci, dovresti consultare uno specialista qualificato. L'automedicazione per le vene varicose è inaccettabile, poiché ciò può portare a conseguenze irreversibili.